CORONAVIRUS – AVVISI ALLA CITTADINANZA

Scritto da Elisa Zanolli - 8 marzo 2020 - Notizie

Cari Concittadini il Sindaco rag. Maurizio Castellani informa:

 

Proroga ordinanza chiusura cimiteri fino al 03.05.2020 ordinanza 12-2020 proroga chiusura cimiteri ordinanza 10/2020 chiusura cimiteri

 

ORDINANZA REGIONALE 40 DEL 13.04.2020

 

Lettera alla cittadinanza

 

Decreto del Sindaco 211-2020 Mercato settimanale – Dislocazione banchi ed individuazione vie di accesso e di uscita

 

 

DPCM 10 aprile 2020

 

DPCM 1 aprile 2020

 

Nuovo modulo di autocertificazione spostamenti

nuovo_modello_autodichiarazione_26.03.2020

 

DPCM 22 marzo 2020 e   Allegato. 1 al DPCM del 22 marzo 2020

 

ordinanza INTERNO-SALUTE 22-3-2020

 

DPCM del 22 marzo 2020: Indicazioni per gli operatori economici

 

Chiusura Ecocentro

 

Per conoscere le modalità di consegna delle mascherine:

consegna mascherine

 

2020.03.18 Min Sanita Circolare_18_marzo_2020 DPI polizie locali

 

ORDINANZA MINISTERO SALUTE FINO AL 25.03

 

Ordinanza regionale 33 del 20.03.2020

Misure urgenti in materia di contenimento e Gestione dell’emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Disposizioni per il contrasto dell’assembramento di persone

OPGR _ 2020_ 03_ 20_ n. 33

 

Comunicato del Sindaco Maurizio Castellani

Comunicazione ufficiale primo caso coronavirus

 

DPCM 11 marzo 2020 TESTO INTEGRALE – LIMITAZIONI FINO 25.03.2020

 

DPCM 9 marzo 2020 – TESTO INTEGRALE LIMITAZIONI FINO AL 03.04.2020

 

Per quanto concerne la raccolta rifiuti, si invita a scaricare il volantino sotto indicato:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al fine di poter effettuare spostamenti ritenuti urgenti di seguito è possibile  scaricare e compilare la seguente autocertificazione per il transito:

autocertificazione per spostamenti_DPCM09.03.2020

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VADEMECUM_ISS_ECDC_9 marzo COSA FARE IN CASO DI DUBBI

 

 

DPCM_08.03.2020 – TESTO INTEGRALE

 

Il nuovo decreto, firmato l’8 marzo dal Presidente del Consiglio, all’art. 1 impone imitazioni di movimento più restrittive per la Lombardia e per alcune province dell’Emilia Romagna, delle Marche, del Piemonte e del Veneto.
Per la provincia di Verona, che non è coinvolta dal queste limitazioni, valgono le disposizioni degli articoli 2 e 3, qui sintetizzati.

Fino al 15 marzo

  • sono sospesi, in tutta Italia, i servizi educativi per l’infanzia e le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado. I dirigenti scolastici attivano quando possibile, e per tutta la durata della sospensione delle attività nelle scuole, modalità di didattica a distanza, con riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità.


    Fino al 3 aprile

  • sono sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro

  • sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato. Resta comunque consentito lo svolgimento di eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse o all’aperto senza la presenza di pubblico

  • sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado

  • è fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso

  • l’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (RSA) e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura

  • è favorita la modalità di lavoro agile

  • si raccomanda a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con stati di immunodepressione di evitare di uscire dalla propria abitazione fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro

  • sono confermate le altre misure e raccomandazioni già previste nei precedenti decreti e in particolare per la Regione Veneto quanto disposto dall’art. 2 del DPCM del primo marzo 2020


    Questi i canali di informazione corretta da utilizzare:
    Ministero della Salute
    http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/homeNuovoCoronavirus.jsp
    Istituto Superiore di Sanità
    https://www.epicentro.iss.it/coronavirus
    Organizzazione Mondiale della Sanità OMS
    https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019

 

Di seguito le indicazioni della Regione Veneto

Indicazioni per i comuni

Video Regione Veneto

È ufficiale la nuova ordinanza della Regione. In via precauzionale, tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, compresi asili nido e strutture similari, resteranno chiuse sino al primo marzo. Le nuove disposizioni del presidente Luca Zaia prevedono altre limitazioni: la sospensione di manifestazioni ed eventi in luogo pubblico o privato di natura culturale, religiosa, ludica o sportiva, musei e altri luoghi di cultura, discoteche e locali notturni.
«Sono in costante collegamento con le autorità sanitarie e ogni aggiornamento verrà dato in tempo reale sui canali istituzionali del Comune – precisa il sindaco –. Non vogliamo creare allarmismi ma adottare le migliori misure di prevenzione. Invito i cittadini ad attenersi alle linee guida del Ministero e della Regione».

per consultare il testo dell’ordinanza:
ORDINANZA-CONTINGIBILE-URGENTE-N.-1-MINISTERO-SALUTE-E-REGIONE-VENETOREGIONE DEL VENETO: ATTIVO NUMERO VERDE 800462340 PER INFORMAZIONI SU INFEZIONE DA CORONAVIRUS

consulta il seguente link

https://www.regione.veneto.it/article-de tail?articleId=4279077

Decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 01.03.2020

Comunicato-462_CAV-DPCM-1-marzo-2020

 

Nuovo Decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 04.03.2020

DPCM-4-MARZO-2020.pdf