Relazione dell’Amministrazione Comunale anno 2015

Carissimi concittadini,

l’inizio di questo mio primo percorso amministrativo mi ha fatto capire quanto sia pieno di soddisfazioni ma anche di responsabilità avere il privilegio di guidare il nostro paese.

Desidero ringraziare i cittadini per il loro sostegno e il gruppo Tradizione e Futuro per la stima e il supporto dimostratomi. Ora è tempo di fare con voi un primo bilancio dellattività finora svolta, purtroppo in un lungo periodo di incertezza e difficoltà economica in cui i Comuni Italiani soffrono del patto di stabilità, delle scarse risorse economiche, della necessità di gestire la spesa pubblica senza alcuno spreco e con saggia moderazione.

La permanenza di un sistema che sembra irriformabile mantiene il Paese, a tutti i livelli, prigioniero delle numerose lungaggini burocratiche, di tempi incompatibili con le esigenze della società.

Ci troviamo costretti ad operare con maggiori difficoltà e, dunque, nonostante il nostro impegno quotidiano, le opere e i servizi che intendevamo realizzare hanno subito ritardi.

I contributi elargiti dagli enti sovra-comunali, Regioni e Stato, sono ormai fortemente ridotti e quindi pressoché assenti ed anzi assistiamo ad un forte prelievo fiscale da parte dello Stato, a un immenso debito pubblico, in una situazione tutt’altro che rosea pur se sembra migliorare sul piano internazionale ed interno.

A questo si aggiungono i numerosi problemi legati alla macchina amministrativa comunale, alle numerose pratiche da tempo datate e in attesa di completamento, ai progetti in via di definizione e frutto di scelte precedenti, alle opere iniziate e mai concluse.

Queste ed altre difficoltà ci hanno impedito di realizzare opere e servizi in tempi brevi ma non ci siamo persi danimo per realizzare comunque quanto abbiamo promesso.

Con questo auspicio vogliamo informarmi delle attività che abbiamo svolto in un anno e mezzo e augurarVi un Buon Natale e un felice anno nuovo e prosperoso.

Bilancio e opere

Lesercizio finanziario 2015, ormai terminato, con la nuova contabilità armonizzata che ha stravolto il sistema contabile di tutti i Comuni Italiani, ovviamente compreso il nostro. La principale novità consiste nell’aver provveduto all’accertamento dei crediti, rilevandone l’effettiva esigibilità. In pratica i crediti inesigibili dovranno essere depennati dal bilancio e l’Amministrazione Comunale dovrà trovare le coperture necessarie anche a scapito di altri comparti.

Nel 2015 il nostro comune ha sofferto un maggior prelievo dallo Stato con il “Fondo di Solidarietà” che è aumentato di ben 60.000 euro, raggiungendo la cifra di 690.000 euro pari al 40% delle nostre entrate. Dato che praticamente laltro 50% delle entrate viene speso in stipendi, mutui e servizi vari, resta ben poco per le manutenzioni ordinarie e per gli investimenti su opere pubbliche.

Nonostante le scarse risorse ci siamo comunque impegnati a trovare nuove disponibilità, attraverso i numerosi sponsor che ci hanno sostenuto per investire nel turismo e per interventi di manutenzione sul patrimonio comunale.

Alcune opere realizzate

- Asfaltatura della strada Via del Carro con il contributo dellUnione Montana del Baldo Garda

- Sistemazione del palazzo Cà Montagna con il contributo di AVEPA e BIMA

- Sistemazione del “Belvedere” a inizio paese e marciapiedi lungo la strada principale del Comune con il contributo del BIMA

- Sistemazione dei cimiteri di San Zeno e Lumini

- Asfaltature varie con contributo BIM

- Sistemazione del campo sportivo e relativi impianti

Edilizia Privata ed Urbanistica

Al nostro insediamento abbiamo rilevato numerose carenze ed in particolare un’evidente disorganizzazione dell’Ufficio Tecnico Comunale, con una sostanziosa mole di lavoro inevaso che negli anni precedenti ha penalizzato i cittadini che richiedevano servizi ed autorizzazioni.

Assai numerose infatti le pratiche edilizie aperte già negli anni dal 2009 al 2013 che hanno visto scaduti i normali termini di definizione e che da subito sono state prese in carico cercando di chiuderle velocemente

Molteplici anche i contenziosi pubblico-privato derivanti da scelte dell’amministrazione precedente che hanno comportato non solo problematiche sotto il profilo urbanistico (ed es. ricorso avverso il Pat), ma anche ingenti spese legali. Al riguardo per la maggior parte delle cause era stato previsto unicamente il “fondo spese” iniziale senza altre previsioni ed impegni in relazione agli ulteriori costi conseguenti allo svolgimento delle procedure.

Si sono riscontrate altresì carenze in relazione all’inserimento, gestione ed archiviazione informatica delle pratiche.

Tutto questo ha necessariamente comportato un’iniziale azione supplementare e laboriosa che ha chiesto tempo e capacità ai responsabili darea.

Si è quindi provveduto alla riorganizzazione organica dell’Ufficio. Oggi le criticità risultano in gran parte risolte ed i procedimenti amministrativi vengono evasi in tempi consoni alle previsioni di legge.

E’ stata fatta una ricognizione dei contenziosi precedentemente instaurati e dei relativi effettivi costi prevedendone la copertura a carico dei bilanci 2015-2016, sanando così le posizioni con il legale anteriormente incaricato.

Si attivata la procedura per la redazione del primo Piano degli Interventi del nostro Comune. I termini per la presentazione delle manifestazioni di interesse da parte dei cittadini sono aperti fino al 20.01.2016 e lo strumento urbanistico verrà definitivamente adottato presumibilmente entro la fine della primavera prossima.

Agricoltura

La nostra sfida, quella della gente di montagna, è quella di mantenere forti e presenti le tradizioni del territorio riproponendole con vesti nuove per coinvolgere il più ampio pubblico possibile; consapevoli che la nostra storia è un fondamentale elemento da raccontare e valorizzare. Dunque una pagina importante della nostra Amministrazione è rivolta ai prodotti enogastronomici e alle feste dedicate a questi prodotti come la Festa delle Castagne e l’Antica Fiera di San Michel.

Anche questanno lAmministrazione Comunale in collaborazione con il Consorzio di Tutela del Marrone di San Zeno DOP e le Associazioni presenti nella tensostruttura, ha organizzato la 12^ Festa del Marrone di San Zeno che, complice il bel tempo, ha attirato numerosi turisti. Importante il lavoro promozionale e di restyling della festa che si è presentata più armoniosa e funzionale.

Molto positivi sono stati i riscontri economici sia degli operatori turistici sia degli esercizi commerciali del paese. Inoltre i ristoranti hanno saputo con maestria offrire ai loro ospiti pietanze tipiche a base di marroni di San Zeno D.O.P. .

Si ringraziano le Aziende e gli Enti che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione: Bim, Bima, Serit, Funivie Malcesine-Monte Baldo, Auto Gas Nord, Consorzio Lago di Garda Veneto e Camera di Commercio di Verona.

Come da tradizione, il Comune, con la compartecipazione del Comune di Brenzone del Garda, ha promosso, il 29 settembre, l’Antica Fiera del Bestiame di San Michel svoltasi a Prada. Una ferma volontà, quella dell’Amministrazione, di creare un flusso turistico anche in bassa stagione nelle nostre frazioni. Ne è la prova la veste nuova data alla Festa dei Narcisi, svoltasi il 2 giugno, con mercatini di fiori, prodotti tipici e passeggiate enogastronomiche.

Turismo e manifestazioni

Il turismo è lo strumento trainante della nostra economia e pervade tutti i settori della vita del paese. Per questo l’Amministrazione sta dedicando notevoli sforzi per migliorare l’attrattività del paese non solo per quanto riguarda gli eventi estivi ma anche sistemando aiuole, marciapiedi e punti panoramici: in sostanza migliorando la qualità del luogo in cui viviamo. Sulla via principale sono stati eseguiti notevoli lavori di manutenzione e pulizia. Vogliamo che il turista si trovi a proprio agio in un ambiente pulito e curato.

Le manifestazioni estive che ci hanno accompagnato durante la calda primavera-estate 2015 sono state partecipate e hanno riscosso notevole successo. Un calendario fitto e piacevole tra teatro, spettacoli, cultura e alcune importanti novità quali Street Food-Buskers e La Notte Rosa.

Impianti di risalita Prada

La situazione trovata al momento del nostro insediamento era di oggettivo stallo: impianti chiusi, un progetto di rifacimento con previsione di spesa di oltre 9 milioni di euro a fronte del ben più limitato contributo di 2 milioni attraverso i fondi Fas, nessuna pratica concretamente avviata per il reperimento delle ulteriori ingenti risorse finanziarie necessarie per la realizzazione di detto progetto, cassa della Prada Costabella S.r.l. completamente azzerata anche per gli inutili costi derivati dalla suddetta progettazione e dalla causa al Tar promossa nel 2013 contro l’Ustif.

In tale quadro si è lavorato per creare i presupposti affinchè si possa arrivare al risultato di avere riaperti gli impianti con garanzia di gestione e funzionamento duraturo nel tempo.

Ciò con una visione e con un progetto realistico rispetto alla generale situazione economico-finanziaria, tralasciando superflue e dispendiose ipotesi faraoniche del tutto irrealizzabili.

Si è già giunti alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa con la Provincia di Verona ed i Comuni di Brenzone sul Garda e Malcesine per lo sviluppo unitario del comprensorio del Monte Baldo con particolare riferimento alla rimessa in esercizio degli impianti di Prada.

Il successivo percorso, già in atto, riguarda la collaborazione con Atf – Funivia di Malcesine in relazione alle possibilità di investimento da parte della stessa per l’ammodernamento/rifacimento degli impianti di risalita e loro gestione.

L’ambizione è quella di vedere nuovamente aperti gli impianti nell’arco del biennio 2016-2017.

Promozione turistica

A breve avremmo un sito turistico interattivo e completo su cui promuovere con passione il nostro territorio. Saranno aperte sezioni per il turismo sportivo, per pernottare e per raccontare San Zeno di Montagna; non solo dal punto di vista paesaggistico ma narrandone i suoi prodotti e le sue peculiarità. Un esigenza per mettere in rete quanto la nostra gente è stata capace di coltivare, di conservare e di innovare. Attivi anche sotto il profilo dei Social Network con la pagina Facebook del Comune, il profilo Twitter ed Instagram.

Numerose sono state inoltre le attività promozionali fatte dal consorzio “Lago di Garda Veneto” e le campagne pubblicitarie su radio e reti televisive locali.

Cultura

La Biblioteca Comunale assieme allAmministrazione Comunale si stanno impegnando fortemente affinché la Biblioteca diventi il centro culturale del territorio. Abbiamo potenziato le postazioni internet; catalogato parti della biblioteca dando ampio spazio alla sezione Baldo-Garda; creato una spazio espositivo annuale (per il 2015 sono stati esposti volumi sulla Grande Guerra) e naturalmente continuanto limpegno settimanale per renderla fruibile. Un ringraziamento speciale va ai volontari Federico Guarelli, Gabriele Fantin e Daniele Bombassei Gonnella per il le aperture settimanali e a Mascia Ceolini, Luigina Zanolli, Martina Lenotti, Silvia Consolini, Simona Gandellini, Gianna Bourmina, Francesca Finotti, Carlo Aloisi, Alberto Peretti, Carlo Gambino per l’attività svolta nell’ambito delle attività della Biblioteca Comunale.

È nostra intenzione canalizzare le risorse della Biblioteca per creare cultura e questa si costruisce assieme alle Associazioni del territorio, che sono il motore della nostra comunità. Un esempio di collaborazione è stata la rassegna “Grande Guerra”. Durata un anno con ben tredici appuntamenti: dal calendario con i visi dei caduti e combattenti del 1915-18, al teatro, al cinema, passando per la musica e la letteratura; un programma completo e suggestivo che ha allietato le serate dei residenti e dei nostri ospiti.

Non sono mancati tra laltro conferenze e presentazioni di libri e le classiche attività legate al Natale e al Carnevale.

Sport

Lo Sport è forza collante della società e contribuisce a tessere rapporti personali. Elementi di crescita per un paese, non solo da un punto di vista sociale, ma anche da quello turistico. Continua il rapporto d’amicizia con il Chievo Verona che, ormai da quindici anni, fa conoscere il nostro paese in Italia ed all’estero.

Importante la manifestazione VISS “I quattro elementi” un triangolare di calcio, parte di un circuito sportivo provinciale che ha sottolineato ancor più l’importanza che hanno i nostri impianti sportivi per le manifestazioni di questo genere. Numerosi sono i “Camp Sportivi” sia Italiani che esteri che hanno deciso di allenarsi in via Perare soggiornando nei nostri hotel. Un percorso questo del turismo sportivo che stiamo incrementando anche per quanto riguarda lo sport di montagna.

Attività queste che rappresentano il futuro e che ben si prestano al nostro territorio. Pulizia dei sentieri e contatti con Associazioni interessate hanno fin da ora permesso di iniziare un percorso importante per valorizzare queste attività. La primavera prossima, partirà il progetto Nordic Walking che darà avvio alla risistemazione dei sentieri per il trekking e la mountain bike.

Associazionismo e impegno sociale

Numerosi gli incontri con le associazioni promossi sia dallAmministrazione che dalla Biblioteca, utili non solo per organizzare eventi di prestigio (ad esempio Festa Castagne e Grande Guerra) ma soprattutto per sentire le esigenze degli stakeholder del territorio, cioè tutte le persone, le aziende, le associazioni del nostro comune e dintorni, così da incanalare i nostri sforzi sulle vere esigenze del territorio, con la massima partecipazione di tutte le realtà locali.

Sicurezza e immigrazione

Sempre più è una priorità per i cittadini. Fin da subito abbiamo monitorato l’arrivo dei migranti, tenendo continui contatti con la Prefettura e le Forze dell’Ordine che ringraziamo. Siamo però rammaricati dalla nostra totale impotenza su questi problemi, dei quali non siamo stati neppure informati. Inoltre, abbiamo provato la strada dei lavori socialmente utili ma come risposta abbiamo ottenuto un secco no da parte dei profughi perché, come emerso dai colloqui con la cooperativa di gestione, i migranti erano troppo impegnati a far ricorso al diniego di status di rifugiato ricevuto dalla Commissione Territoriale. Risposta questa che ci lascia delusi e preoccupati per la mancata voglia di integrazione da parte di queste persone che l’Italia ospita e che dimostra la necessità di normative più idonee alla situazione che diventa sempre più drammatica per i loro numeri è difficile da affrontare per i paesi ospitanti.

Dobbiamo comunque guardare al futuro con fiducia, con buona volontà, con umanità. In questo spirito invio a tutti i cittadini di San Zeno, agli ospiti, ai frequentatori affezionati, i più vivi auguri per le prossime festività e per un nuovo anno apportatore di pace, per tutto il mondo.

Il Sindaco rag. Maurizio Castellani e il Gruppo Consiliare “Tradizione e Futuro”