Imposta di Soggiorno

Aaseguito  della nota del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento delle Finanze – Direzione Legislazione Tributaria e Federalismo Fiscale Ufficio XIV di Roma pervenuta in data 15.02.2016 ns. protocollo 1031, con la quale si comunica che ai sensi dell’art. 1, comma 26, della legge 28 dicembre 2015, n. 208  cita:

Al fine di contenere il livello complessivo della pressione tributaria, in coerenza con gli equilibri generali di finanza pubblica, per l’anno 2016 è sospesa l’efficacia delle leggi regionali e delle deliberazioni degli enti locali nella parte in cui prevedano aumenti dei tributi e delle addizionali attribuiti alle regione e agli enti locali con legge dello Stato rispetto ai libelli di aliquote o tariffe applicabili per l’anno 2015. […] La sospensione di cui al primo periodo non si applica alla tassa sui rifiuti, (TARI) di cui all’articolo 1 , comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, né per gli enti locali che deliberano il predissesto, ai sensi dell’art. 243-bis del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ai sensi degli articoli 246 e seguenti del medesimo testo unico di cui al decreto legislativo n. 267 del 2000.”

la Giunta Comunale  con Deliberazione di Giunta Comunale nr. 104 del 12.12.2016 , ha definito gli importi e il periodo di applicazione per l’imposta di soggiorno che dovrà essere applicata, a cura dei gestori, a coloro che alloggiano nelle strutture ricettive del territorio comunale.

Per l’anno 2017 l’imposta si applica dal 1° febbraio  al 31 dicembre 2017.

locandina informativa 2017

Ricevuta pagamento imposta soggiorno

Dichiarazione mensile_Struttura ricettiva

Regolamento e istituzione dell’imposta

Dichiarazione per esenzione